Bruxelles, 8/02/2011

I navigatori italiani sono tra i piu’ esposti ai rischi sicurezza su internet, da virus a problemi di protezione della privacy, ma anche phising e accesso a siti inadeguati o pericolosi da parte dei bambini.

E’ quanto emerge dai dati Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Unione europea, diffusi in occasione del Safer Internet Day, manifestazione promossa dall’Ue per migliorare la consapevolezza dei rischi legati al web che si terra’ domani con iniziative in tutti i paesi dell’Unione.

Secondo i dati diffusi da Bruxelles, gli internauti italiani sono tra i piu’ colpiti da virus (45%). Peggio solo i bulgari (58%), i maltesi (50%), gli slovacchi (47%) e gli ungheresi (46%), mentre tra i meno colpiti gli austriaci (14%), gli irlandesi (15%), i finaldesi (20%) e i tedeschi (22%).

FONTE

Internet: Eurostat, Italia tra paesi Ue piu’ a rischio sicurezza – Adnkronos CyberNews