Privacy avvocati: Avvocato non vincolato alla privacy, se usa i dati del cliente per motivi di giustizia.

Meno vincoli di privacy per gli avvocati: infatti, i dati personali dei clienti sono liberamente utilizzabili ai fini di giustizia e il legale non deve risarcire il cliente che chiede i danni morali collegati alla diffusione di aspetti delicati della sua vita. Non solo.
Il difensore può conservare a studio i documenti, anche dopo la revoca del mandato se lo fa per riscuotere la parcella.
Sono questi i due principi affermati dalle Sezioni unite della Corte di cassazione che, con le sentenze nn. 3033 e 3034 dell’8 febbraio 2011, hanno respinto il ricorso di un uomo che chiedeva i danni morali perché, nel giudizio di divorzio, erano stati notificati a tutte le parti i dati dei suoi conti bancari e le spese con la carta di credito.

FONTE

consiglioaperto: Avvocato non vincolato alla privacy, se usa i dati del cliente per motivi di giustizia..