In nove paesi di tutti i continenti, dagli Stati Uniti alla Francia, dalla Germania alla stessa Italia, le autorità per la tutela della privacy hanno messo sotto osservazione il servizio Street View di Google che riprende fotograficamente le strade delle città e le rende disponibili per gli utenti della rete. Nei diversi paesi la vertenza è stata trattata con sfumature differenti – negli Stati Uniti, per esempio, i cittadini hanno istruito una class action. Ieri sono arrivate due sentenze di parere opposto: la Francia ha condannato Google al pagamento di una multa da 100mila euro per la violazione della riservatezza, mentre in Germania la stessa attività è stata ritenuta del tutto legittima.

….

Continua a leggere su:

La privacy in Rete non è uguale per tutti – Il Sole 24 ORE.