CABRAS.

Batteva cassa, ma non nei modi dovuti.

E così, alla fine, al posto dei soldi si trovò davanti i carabinieri che lo denunciarono.

Ieri mattina poi, il giuudice monocratico Modestino Villani, su richiesta del pubblico ministero Ivan Sanna ha condannato a due mesi e al risarcimento del danni il dipendente di un’agenzia di recupero crediti troppo invadente.

……………

Continua a leggere su:

Recupero crediti irregolare, condannato | La Nuova Sardegna.