Sicurezza informatica USB: la sicurezza dei drive USB in azienda

Sicurezza informatica USB: la sicurezza dei drive USB in azienda

Secondo Kingston occorre migliorare la sicurezza informatica usb tramite la gestione dei drive USB per prevenire danni da furti, smarrimento o dolo.

Le chiavette di memoria sono ovunque e Kingston , il principale produttore indipendente di memorie del mondo, suggerisce alcune pratiche a tutela dei dati contenuti nei drive USB e rivela i rischi associati alla mancanza di adeguate politiche di sicurezza.

Come ha dichiarato Stefania Prando, Business Development manager di Kingston Technology Italia.

“Le informazioni contenute nei dispositivi USB devono essere preservate con policy che ne regolino la salvaguardia, la conservazione, i download e le condivisioni. In caso contrario, l’azienda viene esposta al rischio di sanzioni, perdite finanziarie e calo di fiducia da parte dei clienti”.

A novembre, Kingston ha presentato i risultati di uno studio condotto dal Ponemon Institute, intitolato “Lo stato della sicurezza dei drive USB in Europa”.

La ricerca ha rivelato che, nonostante sia forte la consapevolezza dei rischi ai quali sono esposti i dati a causa della negligenza dei dipendenti, sono poche le aziende che adottano policy adeguate di sicurezza informatica usb.