Immaginate un mondo nel quale sono distribuite miliardi di micro-macchine delle dimensioni non superiori ad un chicco di riso, che monitorano costantemente lo stato del nostro pianeta, forniscono informazioni su umidità, pressione, temperatura, movimenti tellurici, chimica del suolo e dell’atmosfera, ed una marea di altri dati che, se raccolti ed analizzati a dovere, possono contribuire a rendere comprensibili alcuni sistemi della Terra ancora poco noti.

…..

Continua a leggere su:

Smart Dust: enorme opportunità o Grande Fratello planetario?.